PESTO DI CAVOLO NERO

le ricette di Mina in cucina

Ho scoperto il cavolo nero negli ultimi due anni. Dopo aver letto il libro del Dott.Greger “Sei quello che mangi”, ho scoperto gli innumerevoli effetti antitumorali della famiglie delle crucifere. Infatti il cavolo nero ne fa parte. Inizialmente mi sono ostinata a cucinarlo, poi ho sperimentato l’uso naturale senza cottura. Credo che dovreste documentarvi sui benefici di questa semplice verdura. Nel mio menù settimanale ha sempre un posto insieme a tutte le altre crucifere.

pesto-di-cavolo-nero

Proprietà

E’ un vegetale ricchissimo di sostanze  antiossidanti ed antiinfiammatorie, con importanti proprietà di prevenzione  antitumorale, digestive, sali minerali quali calcio, ferro e potassio,  e vitamina A, C, E  ed acido folico. La particolare presenza della vitamina C, caratteristica della famiglia a cui appartiene, le crucifere, lo collocano tra i migliori “vaccini” naturali contro virus, dolori e infreddature.

Benefici

Come antinfiammatorio è consigliato contro le distorsioni muscolari, motivo per cui  il cavolo è stato sempre utilizzato dalla medicina delle Tradizioni (e quello nero è la  qualità migliore a tale scopo) per curare infiammazioni, botte, tumefazioni e dolori  osteoarticolari di collo, spalle, schiena, ginocchia, cavigli. Lo possiamo  utilizzare localmente  sulla parte dolente, fissando con un bendaggio, sia in cucina riempiendo la nostra  tavola di vitamina C naturale.

cavolo-nero

Oggi vi propongo la ricetta del pesto con cavolo nero. Un gusto deciso pieno di vitamine e salute.

Ingredienti

–  400 gr di cavolo nero

–  Sale qb

–  peperoncino

–  Olio evo

–  1 spicchio d’aglio

Procedimento

Lavate e pulite le foglie di cavolo. Dovete recuperare solo la parte tenera, io personalmente butto via solo la base, il dorso, se mi rendo conto che è troppo duro. Nel bicchiere del frullatore inserite tutti gli ingredienti. Aggiungere l’olio che basta per ottenere una crema liscia. Se avete un buon frullatore basterà pochissimo olio. Con questo pesto di solito faccio bollire 500 gr di pasta e mi avanza anche un vasetto piccolo da congelare. Infatti questo pesto, come il classico con il basilico, lo possiamo congelare. Ho visto tante ricette in cui aggiungono semi o pinoli. Sinceramente trovo che il cavolo abbia un gusto molto deciso e quindi meglio non aggiungere troppa frutta oleosa. Un consiglio scegliete sempre pasta integrale e ogni tanto sperimentate nuovi cereali come il farro o nuovi impasti come le paste create con i legumi.

Imparate a sentire il gusto vivo della natura. Adoro condire la pasta con pesti a crudo dove posso assaporare ed essere consapevole delle meraviglie della madre terra.

Mina Formisano

Yoga & Alimentazione

minestra detox-mina in cucina-ricette di mina-ricette yoga-ricette vegane-cucina yoga-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-cibi-autunnali
snack-mina in cucina-ricette di mina-ricette yoga-ricette vegane-cucina yoga-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-salutari-genuin
melanzane-mina in cucina-ricette di mina-ricette yoga-ricette vegane-cucina yoga-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-melanzane farcite

Curiosità

dal mondo Yoga

abbondanza dell universo-yoga busto-kriyayogaevolution-mina formisano-fulvio falsanito-yoga-dharma
caldo estivo-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-fulvio falsanito
le parole sono magia-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-fulvio falsanito

# LA NOSTRA COMMUNITY

Something is wrong.
Instagram token error.