RISO VENERE CON ZUCCA

le ricette di Mina in cucina

riso venere-mina formisano-ricette di mina-mina in cucina-kriyayogaevolution-fulvio falsanito

Il riso venere è entrato a far parte della mia dispensa con grande curiosità. Dapprima lo immaginavo solo per realizzare insalate estive. Successivamente ho scoperto che può essere utilizzato anche per piatti autunnali e invernali. Infatti la ricetta di oggi è nata a fine autunno. Dopo aver tagliato la zucca, noi utilizziamo quella tonda, che ha il sapore di castagna, ho utilizzato qualche fetta per sperimentare questo piatto.

I profumi

Quello che mi ha stupito è l’odore del riso nero. Non saprei descrivere l’aroma che emana nell’aria mentre cuoce. Forse di pane appena sfornato? Sperimentatelo e poi mi direte cosa ne pensate. Ho cercato di capire quali profumi potevo accostare. Di sicuro la cipolla rossa di tropea. Infatti il riso e la cipolla sono i due profumi che prevalgono.

Riso Venere

Perché avrà questo nome? Sembrerebbe che gli è stato attribuito il nome della Dea dell’amore perché è afrodisiaco.  Il riso venere, è una varietà di riso dal colore nero ebano, totalmente naturale, la cui tonalità è dovuta ai pigmenti della pianta. Una varietà di riso molto ricercata per le sue notevoli proprietà nutrizionali ma, soprattutto, per l’alto contenuto di potenti ossidanti che secondo gli ultimi e recenti studi aiuta a prevenire il cancro, combatte i radicali liberi, riduce i livelli ematici di colesterolo cattivo e previene l’infarto. Più ricco di vitamine, di fibre vegetali ed è meno calorico in quanto più povero di zuccheri. Il riso nero grazie a pochissime tecniche di lavorazione, mantiene inalterate tutti i suoi principi attivi e le sue caratteristiche organolettiche.  Per l’elevata digeribilità è ottimo per chi soffre di disturbi della digestione, per i bambini e gli anziani. Il basso contenuto di zuccheri lo rende un alimento ideale per chi soffre di diabete e, l’assenza di glutine, lo rende un alimento insostituibile in caso di celiachia. Ha un contenuto di ferro  quattro volte superiore al riso comune e contiene il doppio del selenio (che svolge un’importante attività antiossidante, utile per il miglioramento delle difese immunitarie e per ritardare l’invecchiamento). Il riso Venere inoltre ha un alto contenuto di antociani, sostanze vegetali presenti anche nei mirtilli  ed in altri vegetali, capaci di catturare i radicali liberi ed evitare l’ossidazione.  È ricco di minerali come il calcio, il selenio, lo zinco, il magnesio e il ferro, ma povero di sodio, rendendolo così molto adatto alle persone ipertese.

riso venere-mina formisano-ricette di mina-mina in cucina-kriyayogaevolution-fulvio falsanito

Ci proviamo

Ho provato ad accostare al riso venere qualcosa che avesse un colore contrastante con il nero. Arancio zucca? Poi volevo qualcosa che fosse dolce, che spezzasse l’aroma del riso. Uva sultanina?

Ingredienti

–  500 gr di riso Venere

–  1/2 zucca piccola o media tagliata a fette da 1 o 2 cm

–  1/2 cipolla di tropea

–  1 manciata di uva sultanina

–  1 manciata di pinoli

–  3 cucchiai di olio evo

–  sale qb

Procedimento

Lessate il riso in acqua e poco sale. Prendete le fette di zucca e tagliatele a dadini da 2 o 3 cm.  In una padella abbastanza grande aggiungete l’olio evo, la cipolla, i pinoli e la zucca. Fate cuocere all’incirca 25 minuti  dapprima a fuoco medio, verso la fine a fuoco moderato. Aggiungete il sale qb e a fine cottura l’uva sultanina. Se nel riso c’è ancora acqua ne togliete un po’ con il mestolo. Il riso venere non deve essere completamente asciutto. L’acqua di cottura vi servirà per amalgamare gli ingredienti. Ora aggiungete nella padella con la zucca il riso e pochino dell’acqua di cottura. Fate saltare il riso facendo assorbire l’acqua a fuoco moderato. Se vi piace potete aggiungere del pepe.

riso venere-mina formisano-ricette di mina-mina in cucina-kriyayogaevolution-fulvio falsanito

Speciale

Lo ritengo un piatto speciale per il sapore e il colore. Proponetelo ai vostri amici e alle vostre famiglie. Una vero concentrato di salute in un piatto unico e vi assicuro saziante. Ricordatevi di non cucinare mai in modo distratto. La concentrazione è importante. Ancora di più lo sono le nostre emozioni. Attraverso le mani fluisce una parte importante della nostra energia. Fate in modo che in quello che preparate ci sia solo prana risanante.

Mina Formisano

Yoga & Alimentazione

salsa allo yogurt-mina in cucina-ricette di mina-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-fulvio falsanito
muffin di carote-ricette di mina-mina in cucina-mina formisano-kriyayogaevolution-fulvio falsanito-yoga busto
cocco-ricette di mina in cucina-ricette di mina-mina formisano-fulvio falsanito-kriyayogaevolution-cucina sana-cucina veganakriyayogaevolution.com

Curiosità

dal mondo Yoga

praticare lo yoga-yoga-esercizi yoga-kriyayogaevolution-yoga busto-mina formisano-fulvio falsanito
la mente illusoria-kriyayogaevolution-mina formisano-fulvio falsanito-yoga busto
giornata-di-successo-kriyayoga-yoga-mina formisano-fulvio falsanito-yoga busto

# LA NOSTRA COMMUNITY

Something is wrong.
Instagram token error.